News

Avviso all’utenza 17-01-2019

Si informa che, causa intervento di manutenzione programmata su rete distribuzione, si rende necessaria l’interruzione del servizio acquedotto in via statale 592, località Marchesini e limitrofe del Comune di Cossano Belbo, nella giornata del 21 gennaio 2019 tra le ore 11 e le ore 18.

Dal 1^ luglio 2018 – Bonus sociale idrico alle famiglie disagiate e numerose

Si comunica che l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) ha attivato la procedura per l’assegnazione del bonus sociale idrico alle famiglie disagiate e numerose con le deliberazioni 21 dicembre 2017 n. 897/2017R/idr e 5 aprile 2018 227/2018/R/idr, dando così attuazione a quanto previsto dal D.P.C.M. 13 ottobre 2016.

Si tratta di uno sconto in bolletta riconosciuto agli utenti del settore idrico che si trovano in condizioni di disagio economico. All’agevolazione possono accedere tutti i nuclei familiari con indicatore ISEE inferiore a 8.107,50 euro. Il limite sale a 20.000 euro per i nuclei con più di tre figli fiscalmente a carico (condizioni già previste per usufruire del bonus elettrico e gas).

La richiesta deve essere presentata a partire dal 1^ luglio 2018 al Comune di residenza (o ai Caf delegati dal Comune) congiuntamente alla domanda per il Bonus elettrico e/o gas.

Lo sconto sarà applicato automaticamente dal Gestore del Servizio Idrico e sarà pari al costo di 18,25 metri cubi di acqua annui per ciascun componente il nucleo familiare.

L’importo verrà erogato direttamente in bolletta per chi ha un contratto proprio di fornitura idrica, mentre la famiglia che vive in condominio riceverà il bonus in un’unica soluzione dal Gestore del Servizio Idrico con le modalità individuate da quest’ultimo (ad esempio su conto corrente o con assegno non trasferibile).

QUALITA’ DELLA DEPURAZIONE: TORNANO I PESCI!

L’attenzione da sempre prestata dalla nostra Azienda alle tematiche ambientali continua a dare buoni frutti.

Gli impianti di depurazione centralizzati di Govone e Santo Stefano Belbo hanno conseguito già da tempo la certificazione di qualità ambientale ISO14001 e i risultati si vedono: in Belbo tornano a nuotare i pesci.

Tutt’altra cosa rispetto alla grave crisi ambientale che comprometteva lo stato di salute del torrente prima della gestione di SISI S.r.l., così come rappresentata dal compianto Gian Carlo Scarrone dell’associazione Valle Belbo Pulita nella memoria inviata ad ATO4 Cuneese il 28/02/2009 o sul CanelliBlog del 1/8/2008